Loading

Il trattamento BEMER e la microcircolazione

Il trattamento BEMER e la microcircolazione

  • 28 Nov 2018

Il trattamento Bemer è una delle terapie di cui andiamo molto fieri e in questo articolo vi spiegheremo il perché. In primo luogo, dovreste sapere che si tratta di una terapia fisica che è stata sottoposta a numerosi studi e migliorie, motivo per cui si rivela una delle più efficaci nell’ambito della medicina complementare e preventiva.

Si basa sulle numerose scoperte nel settore del bioritmo dei processi di regolazione primari e secondari correlati alla microcircolazione, presentandosi ottima nel momento in cui quest’ultima risulti in qualche modo danneggiata o limitata: è un trattamento che procura una stimolazione adeguata, fornendo i migliori risultati ottenuti finora nello stesso campo.

Perché affidarsi alla tecnologia Bemer?

Sicuramente, le premesse appena fatte dicono già molto su questa tipologia di trattamento complementare e preventivo di alcune patologie. Tuttavia, è utile considerare inoltre che una microcircolazione regolare è capace di supportare al meglio le difese immunitarie, aiutando appunto a prevenire l’insorgere di numerose malattie.

Nello specifico, dovreste sapere persino che l’irrorazione sanguigna è il principale sistema di approvvigionamento dell’organismo e il 75% di esso interessa i microvasi (microcircolazione). All’interno di questi, le cellule ematiche si occupano di trasportare ossigeno e sostanze nutritive agli organi e ai tessuti, ritornando poi verso il cuore e portando via le scorie e i prodotti di scarto, facendo sì che vengano eliminati completamente.

In pratica, grazie alla microcircolazione e ai processi di approvvigionamento, l’organismo può svolgere i suoi numerosi compiti vitali e rifornirsi dell’energia necessaria. Ad ogni modo, dobbiamo considerare che si tratta di rifornire e ripulire un’area di migliaia di chilometri in totale: il cuore non può fare tutto autonomamente e per questo si avvale dell’aiuto dei vasi sanguigni più piccoli che, tramite la vasomozione, ovvero un movimento di auto-pompaggio, spingono le cellule ematiche supportando il lavoro effettuato dall’organo.

Quando questa microcircolazione funziona correttamente, si rinforzano le difese immunitarie, vengono migliorate le prestazioni mentali e fisiche, e si possono prevenire e alleviare diverse tipologie di malattie. Inoltre, si nota un’ulteriore efficacia delle terapie farmacologiche.

Pertanto, è facile capire che i trattamenti Bemer possono fare la differenza proprio quando la microcircolazione non funziona come dovrebbe o risulta danneggiata a causa di stress, alimentazione inadeguata, carenza di sonno, stile di vita malsano e, chiaramente, per colpa di alcune condizioni mediche o degli effetti del naturale processo di invecchiamento.

Le principali caratteristiche della terapia Bemer

Questa terapia fisica vascolare è sicura e in grado di contrastare efficacemente persino i disturbi dell’umore, favorendo altresì i naturali processi di rigenerazione e autoguarigione da parte del corpo umano. Funziona tramite una stimolazione basata su segnali emessi elettromagneticamente, attraverso i quali è capace di normalizzare l’afflusso sanguigno, comportando un miglior nutrimento delle cellule dell’organismo che, a loro volta, possono svolgere al meglio le loro innumerevoli mansioni atte a mantenere il corpo attivo e in salute.

Il trattamento Bemer viene eseguito tramite un dispositivo medico ufficialmente omologato nell’Unione Europea che, grazie a una specifica regolazione ritmica e ad un’adeguata struttura del segnale del campo elettromagnetico a bassa densità, si rivela decisivo per l’ottimale stimolazione della microcircolazione.

La tecnologia Bemer è usata persino in ambito sportivo, sia amatoriale che professionistico, e ad oggi si presenta come una preziosa risorsa per moltissimi atleti: è capace di accorciare le fasi di riscaldamento e di raffreddamento, migliorare le prestazioni, e stimolare la rigenerazione dei muscoli e una più rapida riparazione delle microlesioni.

×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.