Loading

Crenoterapia

Crenoterapia

  • 08 Gen 2019

La crenoterapia è una tecnica che fa uso dei mezzi termali per trattare particolari disturbi sanitari.

• Terapia in acqua – idrochinesi

L’acqua possiede una serie di proprietà fisico-chimiche che ne fanno lo strumento più efficace per il riequilibrio psico-fisico e post-traumatico. Il Circolo Vita propone percorsi individuali o di gruppo per la riabilitazione e il riequilibrio corporeo. Un chinesiologo specializzato ti seguirà per un recupero funzionale e muscolare post-traumatico.

Con il termine Idrokinesi si indica un trattamento basato sul movimento (kinesi) in acqua (idro). È l’insieme delle tecniche di trattamento eseguite in acqua riscaldata a fini riabilitativi. L’esercizio in acqua garantisce al paziente un’esperienza di tipo globale che coinvolge la sfera intellettiva, psicologica, sensoriale e motoria. L’utilizzo dell’acqua permette al paziente di anticipare l’inizio della riabilitazione, e ritrovare così in tempi più brevi una certa autonomia. Inoltre, mentre infiammazioni, versamenti articolari, microtraumi e dolore possono essere causa di interruzione della riabilitazione a terra, ciò non avviene in acqua, poichè essa è un elemento determinante per ottenere prestazioni o comportamenti non altrimenti perseguibili in un ambiente condizionato dalle leggi della forza di gravità.

QUANDO VIENE CONSIGLIATA L’IDROKINESI?

L’idrokinesi è particolarmente raccomandata per le prime fasi di tutti i programmi riabilitativi dopo interventi chirurgici e per la ripresa corretta dei movimenti spontanei. Può essere associata al trattamento riabilitativo a secco o utilizzata come trattamento unico. La rieducazione in acqua è inoltre indicata quando l’obiettivo riabilitativo sia svolgere esercizi in scarico parziale o totale al fine di eseguire movimenti che altrimenti risulterebbero difficili o impossibili da effettuare.

A CHI VIENE CONSIGLIATA L’IDROKINESI?

Le patologie trattate nella piscina riabilitativa sono sia di tipo ortopedico che vascolare. Nel primo caso il trattamento in acqua può essere iniziato in una fase precoce evitando l’instaurarsi di complicanze date dall’immobilità prolungata. Per distorsioni, artrosi, menisco, dolore traumatico, artrosi d’anca, tendiniti, alterazioni posturali importanti (dorso curvo, scoliosi, atteggiamento arto inferiore vano o valgo). Su base vascolare: arto e articolazione gonfia da trauma, sovrappeso, gravidanza, ecc…

×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.