Loading

Centro Benessere

Centro Benessere

  • 28 Nov 2018

Sauna e Bagno turco

Sono le due principali tipologie di trattamento idroterapico e spesso le si confonde ma non potrebbero essere più diverse. Stiamo parlando della sauna, nella sua tipologia più famosa, quella finlandese o sauna secca e del bagno turco o sauna umida. La prima è la sauna originale o propriamente detta in cui la temperatura può raggiungere gli 80°-100°C, indicendo un’abbondante traspirazione della pelle, mentre l’umidità non supera il 10-20%, a parte quando si getta l’acqua sulle pietre. All’acqua possono essere aggiunti aggiunti olii essenziali ad effetto balsamico. Tipicamente questa pratica prevede di alternare alcuni minuti all’interno della sauna a bagni in acqua fredda o a docce fredde. Nel caso del bagno turco invece, l’ambiente è saturo di vapore acqueo (umidità al 100%) formando una nebbia a temperatura stratificata (da 20/25°C al livello dei piedi a 40/50°C all’altezza della testa) che, depositandosi sulla pelle, invita alla traspirazione. La traspirazione, generalmente meno intensa che nella sauna finlandese, viene più che compensata da tempi di permanenza più lunghi. Non si tratta soltanto di un bagno di vapore, ma normalmente concepito come un momento di ritrovo socializzante e di relax, spesso associato a massaggi.

Nella tradizione araba, l’hammam (dall’arabo “scaldare”) è composto da tre sale: una molto calda, una tiepida e l’ultima fresca. La sauna attraverso la traspirazione, fa eliminare moltissime tossine. Inoltre disintossica in profondità e rende quindi la pelle luminosa ed i tessuti elastici. Il bagno di calore favorisce il rilassamento e il sonno notturno, migliora la circolazione sanguigna e linfatica aumentando l’attività di pelle, tessuti e ghiandole. Anche il bagno turco è una delle migliori terapie per combattere lo stress e le tensioni quotidiane, acne e dermatiti. La dilatazione dei pori provocata dal calore facilita la penetrazione del calore e permette all’epidermide di liberarsi di tutte le impurità acquistando luminosità, elasticità e morbidezza.

Un particolare interessante: mentre la sauna è assolutamente controindicata in caso di raffreddori e influenza, un solo passaggio nel bagno turco può essere di grande aiuto per i disturbi respiratori.

×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.